La maggior parte degli utenti di WordPress non ha idea di cosa sia all’orizzonte quando si aggiornerà alla versione 5.0 di WordPress. Per noi, l’introduzione di WordPress 5.0 sarà un successo impressionante o un gigantesco flop (con moltissimi utenti arrabbiati e disorientati).

WordPress 5.0 è impostato per essere rilasciato entro la fine del 2018 e non sarà una gradita sorpresa . Questa versione di WordPress è molto più che un semplice aggiornamento. È una sostituzione completa dell’editor Tiny MCE che tutti noi conosciamo.

Il nuovo editor di WordPress 5.0 si chiama Gutenberg ed è attualmente disponibile come plug-in beta test. Gutenberg non è né intuitivo né facile da usare. WordPress 5.0 potrebbe non essere compatibile con i tuoi temi o plugin attuali.


Cos’è Gutenberg?

Gutenberg è il nuovo editor che sostituisce l’attuale editor TinyMCE in WordPress. Non assomiglia a nessun editor conosciuto o sistema di development a cui sei abituato (come in MS Word).

Il nuovo concetto alla base dell’editing e della creazione di contenuti si basa su blocchi .

Vuoi copiare e incollare il testo? Vuoi aggiungere elenchi puntati al tuo post? Scordatelo, Gutenberg non lo fa. Il tuo contenuto verrà copiato in blocchi separati (vedi figura 3). Se vuoi rivedere il tuo articolo, dovrai spostare i blocchi anziché copiare e incollare.

Anche la solita barra degli strumenti a cui sei abituato a vedere è sparita. Ti verrà presentato uno schermo bianco vuoto senza la barra degli strumenti (vedi figura 1). Dovrai fare clic su un piccolo cerchio con un segno più, scegliere il blocco desiderato e quindi aggiungere il contenuto (vedi figura 2). Apparentemente, questo nuovo flusso di lavoro è ciò che i team di Gutenberg considerano un miglioramento. Mentre funziona, è piuttosto ingombrante e sarà fonte di confusione per i principianti.

Gutenberg impallidisce anche rispetto ad altri editor visivi, come Divi, Site Origin o Visual Composer. Molti si chiedono, perché Automattic si è anche preoccupato?

È abbastanza probabile che Automattic voglia portare la potenza di tutti questi costruttori di pagine (e di altre funzioni) nel core di WordPress. Sfortunatamente, l’editor di Gutenberg non si avvicina minimamente ai suoi concorrenti. Nel suo stato attuale non è né intuitivo, né facile da usare.



Fig 1.
 Ecco cosa vedi in Gutenberg quando apri un post o una pagina vuota:

Fig 1. Apertura di una nuova pagina o post in Gutenberg.



Fig. 2.
 Cliccando sul simbolo + si apre il menu di blocco. Ci sono molti blocchi tra cui scegliere, non facili per i principianti.

Fig. 2. Cliccando sul simbolo + si apre il menu dei blocchi.


 

Fig. 3. Quando si copia e incolla, il contenuto viene inserito in blocchi separati – ogni singolo paragrafo!

Fig. 3. Copia da MS-Word metterà l’intero documento in blocchi separati – ogni singolo paragrafo.


Core vs. Plugin

Molti nella comunità di WordPress sono stati frustrati dal rifiuto di separare l’editor Gutenberg come plugin. Invece viene integrato direttamente nel core di WordPress quando verrà rilasciata la versione 5.0. Sarà quindi necessario installare un plug-in di terze parti, es. Classic Editor , per disabilitare Gutenberg e tornare al vecchio editor che oggi conosciamo.

Per complicare la faccenda, il team di programmazione Automattic si è affrettato a lanciare questo nuovo editor, anche se è ancora agli inizi e in gran parte non testato. Molti si chiedono perché Gutenberg sia integrato nel core così rapidamente, anche se è appena in fase embrionale!


Codice degli spaghetti e compatibilità

Il problema con WordPress è che molte integrazioni personalizzate si basano sull’editor TinyMCE . Questo è un punto critico per molti temi e plugin esistenti (es. Metadati, tipi di messaggi personalizzati e shortcode). Sebbene non sia il flusso di programmazione più efficiente, questo è il modo in cui WordPress si è evoluto. È anche ciò che ha dato a WordPress la sua immensa flessibilità e potenza per fare così tanti diversi tipi di siti e attività.

WordPress 5.0 offre tutto questo attraverso i blocchi. Tuttavia, corre anche il rischio di rompere temi e plugin esistenti. La compatibilità con le versioni precedenti e i metadati (ad esempio) non sono stati completamente riscritti.

Per dare credito al team di Gutenberg, riconoscono e stanno lavorando sulla retrocompatibilità. Ma molti plugin e temi personalizzati potrebbero essere a rischio.


Un inizio disastroso

La fretta di unire Gutenberg al core di WordPress 5.0, non è stato un buon inizio per il progetto, né è stato ben accolto. Questo ha lasciato molti interessati al futuro di WordPress.

Le recensioni a 1 stella del plugin Gutenberg mostrano chiaramente questa tendenza. Infatti, oltre il 50% delle persone di test Gutenberg, hanno lasciato un commento a una stella (769 su 1350 recensioni). Un voto negativo cosi in breve tempo non si è mai stato visto prima – almeno per un plugin importante come Gutenberg.

Recensioni a 1 stella sul plugin Gutenberg.

 

Molti revisori hanno anche lasciato spiegazioni dettagliate, a cui è stata data una risposta con risposte brevi e non risolutorie alle problematiche riscontrate. Ad esempio, la maggior parte delle recensioni a una stella ha chiaramente chiesto a Gutenberg di rimanere un plug-in, una richiesta che al momento sembra improbabile che accada. Molti hanno anche commentato il flusso di lavoro ingombrante e la mancanza di compatibilità con vari plugin e temi noti ecc. L’elenco potrebbe continuare.


Ripristina l’editor classico

Molti delle recensioni ad una stella, hanno chiesto l’introduzione di un interruttore on / off nel nuovo core 5.0 per abilitare / disabilitare Gutenberg. Per qualche motivo il team di sviluppo sembra riluttante o incapace di integrare tale integrazione. Tuttavia, c’è un plugin per questo.

Uno dei principali sviluppatori di WordPress, ha creato un plug-in Editor classico  visualizza la nostra guida su come ripristinarlo. È promosso dagli sviluppatori di Gutenberg come interruttore ufficiale . Disattiverà Gutenberg, ma solo se Gutenberg è attualmente installato. Quindi, qual è il punto che potresti chiedere? Il plug-in Editor classico è in realtà un plug-in di test e deve essere utilizzato quando Gutenberg si trasferisce al core.

Poiché il plugin è sviluppato da WordPress, rimaniamo ottimisti sul fatto che il plugin non verrà interrotto dopo un certo periodo di tempo. Tuttavia, siamo scettici sul fatto che Automattic vorrà mantenere il dispositivo di spegnimento in modo permanente. Possiamo anche posizionare sviluppatori esperti di fiducia che forniranno sempre l’interruttore di disattivazione e fornire il classico editor Tiny MCE a cui siamo abituati.


Prova Drive Gutenberg!

WordPress 5.0 e l’editor Gutenberg arriveranno e saranno integrati nel core. Questo è già deciso ed è irreversibile. Tuttavia, poiché Gutenberg è un plugin, significa che puoi testarlo prima che WordPress 5.0 sia in diretta.

Prima di considerare l’aggiornamento a WordPress 5.0 in aprile o maggio, si consiglia di installare il plug-in Gutenberg e il test drive. In questo modo, se ci sono problemi, puoi semplicemente disattivare il plugin. Per lo meno, ti sarà una buona idea se ti piace il nuovo futuro di WordPress e se è compatibile con i tuoi temi e plugin.

Tieni presente che Gutenberg è in modalità beta, quindi verrà rivisto più volte prima di essere integrato nel core. Ciò significa che i bug che si verificano oggi potrebbero essere risolti in future revisioni. E se ci sono bug, questo è un buon momento per far sapere agli sviluppatori.


Cosa hai bisogno di sapere!

Prima di aggiornare a WordPress 5.0 tieni a mente quanto segue:

  • È meglio testare prima con il plugin Gutenberg.
  • L’aggiornamento a 5.0 è irreversibile. Prima fai i backup!
  • 5.0 può non funzionare con alcuni temi e plugin.
  • 5.0 cambierà il modo in cui vengono utilizzati temi e plugin.
  • 5.0 non è l’editor a cui sei abituato. Sarà un cambiamento radicale d’uso.
  • In 5.0 blocchi sostituirà tutto (anche i widget).
  • Potrebbe essere meglio aspettare alcuni mesi dopo il rilascio di 5.0.

Facilitare la transizione

Non siamo fan del nuovo editor di Gutenberg. Tuttavia, ci rendiamo conto che il futuro di WordPress si sta muovendo in questa direzione.

Abbiamo in programma di aspettare anche 3-6 mesi prima dell’aggiornamento a wordpress 5.0, affinché i bug vengano corretti.

Quando verrà rilasciato WordPress 5.0, Raccomandiamo di eseguire un backup prima di eseguire con l’aggiornamento.  Raccomandiamo Updraft Plus o BackupBuddy .

Inoltre, assicurati di scaricare quei backup, in particolare il database.

Hai bisogno di aiuto con la transizione a WordPress 5.0? Facci sapere, possiamo aiutarti!

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Rispettiamo la tua privacy!

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.

Cookie policy