l’Installazione di Windows su un Mac dovrebbe essere una cosa semplice è veloce con Bootcamp, ma a delle volte non funziona come dovrebbe! Ad esempio Bootcamp supporta solo un disco con una singola partizione e molto spesso ritorna dei errori anomali. Vediamo allora insieme come installare su MacOs Windows 10 senza Bootcamp

Di che cosa abbiamo bisogno bisogno

  • Chiavetta USB da 8 GB o superiore
  • Una copia di Windows 10 ISO
  • Una licenza di Windows 10 valida
  • Una copia di UNetbootin

Il download driver Boot Camp

  1. Avviare Assistente Boot Camp
  2. Selezionare Azione / Scarica software di supporto di Windows
  3. Scegli il tuo Dowloads directory, inserire la password e quindi fare clic su Salva

Questo sarà l’unico passo che useremo Assistente Boot Camp per. la creazione di un’USB avviabile di Windows 10

Formattazione chiavetta USB

Collegare la chiavetta USB e avviare Utility Disco , selezionare l’unità USB nel pannello di sinistra, fare clic su Cancella e impostare le opzioni nel modo seguente e fare clic su Elimina :

Nome : FAT32
Formato : MS-DOS (FAT)
Schema : Master Boot Record

Aperto UNetbootin , inserire la password e impostare le opzioni come segue e fare clic su OK :

Diskimage : controllato, impostato su ISO e accedere al tuo Windows 10 ISO
Tipo : unità USB
Unità : L’unità USB (si dovrebbe vedere una sola voce qui)

Se si vede più di un’unità elencata, e necessario aprire il terminale e digitare:

1
diskutil list FAT32
/dev/disk2 (external, physical):
   #:                       TYPE NAME                    SIZE       IDENTIFIER
   0:     FDisk_partition_scheme                        *16.0 GB    disk2
   1:                 DOS_FAT_32 FAT32                   16.0 GB    disk2s1

Una volta avviato UNetbootin ci vorranno circa 15 minuti per la copia della iso.

Volta completata questa operazione, è possibile fare clic destro sulla chiave USB in Finder, selezionare Rinomina “FAT32” e rinominarlo come volete (es. “Windows 10”).

Infine, copiare il WindowsSupport nella directory Download per la chiavetta USB di Windows 10 in modo che sia facile da raggiungere dopo la nostra installazione.

Partizionare il disco

In Utility Disco , selezionare il disco rigido interno sul pannello di sinistra, e clicchiamo su partizione .

Fare clic sul + tasto e creare una nuova partizione di dimensioni desiderate per la vostra installazione di Windows e il nome come si desidera (es. “BOOTCAMP”). Assicurarsi che il formatoè impostato sia su MS-DOS (FAT) e fare clic su Applica.

Verificare che la partizione non sia Hybrid MBR

Una volta aggiunto una partizione FAT32 o con Boot Camp Assistant o Utility Disco, il disco viene convertito in un / disco MBR GPT ibrido che non è in realtà supportato dalle versioni più recenti di Windows.

E Quindi necessario procedere nel seguente modo

  1. Scaricare l’ultima versione di GPT fdisk (ad esempio gdisk-1.0.3.pkg).
  2. Installare GPT fdisk eseguendo il programma di installazione
  3. Aprire un terminale e controllare lo stato della vostra MBR
    1
    sudo gdisk / dev / disk0
    

    Se la partizione MBR è impostato su ibrido , si prega di continuare con il passo 4, altrimenti se è impostata su protective, si può saltare il resto di questa sezione. Basta digitare q e premere ritorno per uscire GPT fdisk.

  4. Digitare p per visualizzare la tabella delle partizioni esistente e verificare che si sta lavorando sul disco corretto
  5. Digitare x per accedere al menu di esperti
  6. Digitare n per creare un MBR protettiva
  7. Digitare w per salvare le modifiche e confermare la modifica
  8. Digitare q per uscire GPT fdisk
  9. Eseguire GPT fdisk per mostrare il vostro layout del disco:
    1
    sudo gdisk -l /dev/disk0
    

    La tabella delle partizioni dovrebbe essere simile a questo:

     1
     2
     3
     4
     5
     6
     7
     8
     9
    10
    11
    GPT fdisk (gdisk) version 1.0.1
    
    Warning: Devices opened with shared lock will not have their
    partition table automatically reloaded!
    Partition table scan:
      MBR: protective
      BSD: not present
      APM: not present
      GPT: present
    
    Found valid GPT with protective MBR; using GPT.

Installazione di Windows

Scollegare tutti i dispositivi dalle porte USB

Questo passaggio è fondamentale, in quanto si possono avere grandi problemi durante l’installazione di Windows se ci sono collegate delle unità esterne.

Scollegare tutto dal tuo Mac, tranne la tastiera (se cablato) e la chiavetta USB avviabile di Windows (che abbiamo preparato in precedenza).

Se il Mac contiene più unità fisiche, è necessario scollegare tutti i dischi tranne quello che si intende installare Windows o è possibile incontrare il seguente errore:

Impossibile preparare il computer per avviare la prossima fase di installazione. Per installare Windows, riavviare l’installazione.

Avviato da un chiavetta USB

Assicurarsi che sia inserita la chiavetta USB che contiene il programma di installazione di Windows e quindi riavviare il Mac tenendo premuto il tasto (alt).

Ora dovrebbe essere presentato con un elenco di unità di avvio. Selezionare l’unità USB (di solito dal titolo “EFI Boot”) per avviare l’installazione di Windows.

Correzione partizione del disco rigido di Windows

Quando viene chiesto dove vuoi installare Windows? , Selezionare la partizione di Windows creata in precedenza (quella che ho chiamato “BOOTCAMP”) e fare clic su Elimina .

Sezionate il pezzo di spazio non allocato e fare clic su Nuovo per creare una vera e propria partizione Windows NTFS.

Nota : OS X supporta solo la creazione di file system FAT, quindi questo è il motivo per cui abbiamo bisogno di ricreare la partizione.

Completamento dell’installazione

Finiamo con la conclusione dell’installazione di windows 10

Installazione del software Boot Camp Support

Una volta che Windows è installato e funzionante, installare il software Boot Camp Supporta l’esecuzione WindowsSupport / BootCamp / Setup.exe sulla chiavetta USB.

È possibile riscontrare un problema noto con cui l’installatore di Boot Camp software di supporto si blocca durante l’installazione di Realtek audio.

In questo caso, è necessario aprire il Task Manager e chiudere il processo RealtekSetup.exe.

Se vi trovate in difficoltà provate a dare un occhiata su a questo video:

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Rispettiamo la tua privacy!

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.

Cookie policy